Il 22 gennaio 2019 è stato emanato dal Mistero del Lavoro il Decreto Interministeriale (in Gazzetta Ufficiale n.37 del 13 febbraio 2019) recante “Individuazione delle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare”

Il decreto definisce:

  • Nuovi Criteri minimi per la posa, il mantenimento e la rimozione della segnaletica di delimitazione e di segnalazione delle attività lavorative (ALLEGATO I).

L’adozione di questi criteri va poi documentata nei documenti della sicurezza

Fornisce un nuovo Schema di corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale (ALLEGATO II).

Stabilisce che:

  • gli indumenti ad alta visibilità non possono più essere di classe 1 ma devono essere di classe 3, per tutte le attività lavorative eseguite su strade di categoria A, B, C, e D e di classe 2 per le attività lavorative eseguite su strade di categoria E ed F urbane ed extraurbane;
  • che entro 180 giorni (dall’entrata in vigore del decreto) la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro definirà i criteri e le modalità della raccolta e analisi dei dati relativi agli infortuni correlati alle attività lavorative.

Il DIM 22/01/2019 abroga il precedente decreto in materia (DIM del 4 marzo 2013) ed entra in vigore decorsi trenta giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

Sito di riferimento:

http://www.gazzettaufficiale.it/

Per ulteriori informazioni rivolgersi a info@diellemme.it