Al fine di dare attuazione a quanto previsto dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di presentazione di istanze, dichiarazioni, dati e scambio di informazioni e documenti, anche a fini statistici, tra le imprese e le amministrazioni pubbliche esclusivamente in via telematica, l’INAIL ha implementato la gestione informatizzata dei servizi di certificazione e verifica resi dall’Istituto alle diverse tipologie di utenti.

Con la circolare n. 12 del 13 maggio 2019 l’INAIL ha comunicato che dallo scorso 27 maggio 2019 è a disposizione dell’utenza l’applicativo CIVA che consente la gestione informatizzata dei seguenti servizi di certificazione e verifica:
• denuncia di impianti di messa a terra;
• denuncia di impianti di protezione da scariche atmosferiche;
• messa in servizio e l’immatricolazione delle attrezzature di sollevamento;
• riconoscimento di idoneità dei ponti sollevatori per autoveicoli;
• prestazioni su attrezzature di sollevamento non marcate CE;
• messa in servizio e l’immatricolazione degli ascensori e dei montacarichi da cantiere;
• messa in servizio e l’immatricolazione di apparecchi a pressione singoli e degli insiemi;
• approvazione del progetto e la verifica primo impianto di riscaldamento;
• prime verifiche periodiche.

Per utilizzare l’applicativo è necessario essere registrati al portale INAIL e accedere utilizzando uno dei profili a disposizione ed è stato aggiunto il nuovo profilo “consulente per le attrezzature e impianti” al fine di consentire ai consulenti tecnici di accedere e operare nell’espletamento degli incarichi loro affidati.

Considerato che il nuovo applicativo CIVA consente un’interlocuzione più agevole con l’utenza per la gestione delle diverse fasi delle procedure richieste, è opportuno verificare la correttezza dell’indirizzo Pec dedicato, e curarne il costante aggiornamento, in quanto indispensabile per le comunicazioni che l’applicativo invia e riceve al/dal richiedente.

Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci:

info@diellemme.it