BIM – BUILDING INFORMATION MODELING

Il mondo delle costruzioni sta vivendo una rivoluzione digitale grazie all’utilizzo di nuove metodologie basate sull’utilizzo del dato digitale. Niente più tavole da progetto, niente più disegni o fogli di calcolo, ma progettazione digitale con grande interoperabilità nella scelta delle informazioni e nel modo con cui esse si processano coi software. Il BIM è da intendersi come una metodologia che consente di generare un modello digitale e dinamico contenente tutte le informazioni sull’edificio, dal progetto alla costruzione, fino alla sua demolizione e dismissione, attraverso la collaborazione di tutti gli attori coinvolti nel progetto.
(dlgs 50/2016; UNI 11337 parte 4)

Le dimensioni del BIM

In una progettazione BIM Based, sono 7 le dimensioni coinvolte:

  • BIM 3D Modellizzazione parametrica
  • BIM 4D Analisi dei tempi
  • BIM 5D Analisi dei costi
  • BIM 6D Facility Management
  • BIM 7D Sostenibilità: la settima dimensione del BIM viene utilizzata per la gestione operativa e per la manutenzione dell’edificio e delle sue componenti per tutto il ciclo di vita.
  • BIM 8D Safety: l’ottava dimensione del BIM supporta la filiera delle costruzioni per superare le criticità legate alla sicurezza sul cantiere. Il processo BIM consente a tecnici ed imprese di progettare minuziosamente la sicurezza, basandosi sul reale contesto del cantiere.

 

BIM 7D e lo Sviluppo Sostenibile

Il concetto di sostenibilità può essere declinato in:

  • Sostenibilità Ambientale, capacità di valorizzare l’ambiente
  • Sostenibilità Economica, capacità di generare reddito e lavoro
  • Sostenibilità Sociale, capacità di generare benessere per l’uomo

Il Nuovo Codice degli Appalti richiama i cosiddetti Criteri Ambientali Minimi che devono essere soddisfatti durante la progettazione e realizzazione delle opere civili.

Nel processo di digitalizzazione delle informazioni si andranno così ad aggiungere dati relativi al consumo energetico,

all’emissione di gas serra ed alla riciclabilità dei materiali prodotti in fase di demolizione.

Il BIM consente di gestire in maniera efficace una tale complessità di dati, raggiungendo così uno degli obiettivi dell’utilizzo del BIM, ossia quello di progettare in sostenibilità.

 

BIM 8D e la sicurezza in cantiere

Nel settore edile, il tasso di incidenti per infortuni sul lavoro è rimasto costantemente doppio rispetto a tutti gli altri settori.

Il beneficio derivante dall’utilizzo della progettazione BIM è la simulazione off-site di tutte le misure di sicurezza previste per lo specifico cantiere, che rende più intuitiva l’individuazione dei rischi da interferenza tra le lavorazioni, migliorando sensibilmente gli standard di sicurezza complessivi.

 

Sicurezza e Sostenibilità

I consulenti dlm sono in grado di sviluppare un modello digitale per la gestione dei processi di progettazione della sicurezza e dello sviluppo della sostenibilità, sfruttando le tecnologie BIM oggi disponibili.

Il Decreto Legge n.14 del 9 Marzo 2020 “Disposizioni urgenti per il potenziamento del Servizio...